Karate

Tralasciamo volutamente di spiegare e raccontare tutta  la storia della nascita del  Karate, della sua evoluzione e di chi lo ha portato a questa grandiosa diffusione e successo perchè lo riteniamo semplicemente superfluo e ripetitivo in quanto largamente illustrato e chiarito dall’enorme bibliografia esistente. Riteniamo invece che sia più importante sottolineare  che tipo di Karate si insegna nella nostra scuola e perchè  praticarlo.

La nostra  Scuola è dedita, e di questo ne siamo orgogliosi, all’insegnamento, alla pratica  e alla diffusione del  Karate Tradizionale Shotokan secondo gli standard e i princìpi della J.K.A. (Japan Karate Association).

La Japan Karate Association, con milioni di membri in più 100 paesi, è  la più grande e prestigiosa organizzazione di karate nel mondo ed erede universalmente riconosciuta del Karate Shotokan Tradizionale cosi come è stato codificato e sviluppato dal grande Maestro Gichin Funakoshi fondatore della JKA stessa (1949).

La JKA ha la missione di promuovere la diffusione  in tutto il mondo, attraverso istruttori professionisti altamente qualificati, questo stile raffinato di  karate facilmente distinguibile da tutti gli altri,  garantendo nel contempo il mantenimento dei princìpi e la fedeltà ai precetti filosofici delle arti marziali tradizionali giapponesi. Per questo il 1° aprile 2012 la JKA ha ricevuto dal governo giapponese  lo status ufficiale di “KOEKI SHADAN HOJIN” ovvero “Associazione di Pubblico Interesse” che oggi nelle arti marziali possiede solo il Kendo; questa legittimazione nell’ambito del Karate avviene per lo stile Shotokan Tradizionale oggi da noi praticato.

 I nostri Istruttori mantengono un forte legame con la JKA, continuamente cercano di migliorare le proprie competenze praticando costantemente questa disciplina sotto la guida tecnica del capo istruttore Sensei Takeshi Naito (7° Dan), Shihankai J.K.A International e responsabile J.K.A. Italia e da parte di  importanti istruttori della J.K.A. H.Q. di Tokyo che istruiscono periodicamente  i nostri corsi Internazionali.

Tanti buoni motivi per praticare Karate Tradizionale

Il Karate non è solo l'esteriorità delle tecniche ma è la via per avere una vita migliore è un modo di prendere fiducia in se stessi perchè infonde nel praticante sicurezza, è la perfetta armonia del corpo e della mente, conduce al benessere psicofisico, allo sviluppo delle proprie potenzialità, al miglioramento dello stato d'animo, al miglioramento dei rapporti interpersonali, al controllo delle proprie emotività, all’eliminazione di abitudini e atteggiamenti negativi. Dopo pochi mesi di pratica si potranno notare  immediatamente i cambiamenti positivi per la propria condizione fisica e mentale: aumento della resistenza, della  flessibilità, della coordinazione, della velocità, miglioria del sonno, attenuazione degli stati di stress, aumento dell'energia, aumento della capacità di concentrazione, di memorizzazione, di decisione, di rilassamento, di valorizzazione delle proprie risorse intellettuali, ed  infine, conduce ad un risultato di tutto rispetto nella capacità di gestire la propria incolumità fisica in caso di bisogno poiché si tratta di una forma efficace di auto-difesa.

 Per i bambini il karate è una disciplina ottimale; attraverso una quantità enormi di movimenti, sempre strettamente legata ai principi di fisica e fisiologia, praticano una ginnastica completa al pari del nuoto in cui vengono utilizzate tutte le parti del corpo in modo coordinato(gambe, braccia, tronco). Gli esercizi effettuati, stimolano lo sviluppo della percezione dello schema corporeo e motorio,  lo sviluppo dell’equilibrio in generale ed in particolare di quello mono podalico, acquisiscono  la padronanza dello spazio, il corpo si muove in tutte le direzioni, destra e sinistra, alto e basso. L’allenamento di karate impegna sia l’apparato cardio-respiratorio, alternando fasi aerobiche e anaerobiche, che quello muscolare permettendo al corpo si svilupparsi in modo uniforme, equilibrato ed armonico acquistando forza ed elasticità a differenza di altri sports che danno più enfasi a parti specifiche del corpo.

 Il Karate rappresenta un valido strumento per canalizzare le energie e il dinamismo tipico dei bambini, in un'attività formativa ed educativa in quanto è  proprio in questa fase che un ambiente, con regole comportamentali ( fermezza rispetto educazione ) diverse dalla vita quotidiana (famiglia e scuola) permettono all’adolescente di liberarsi di inibizioni e di adattarsi ad ambienti diversi contribuendo alla formazione del carattere in modo equilibrato determinato e razionale.
Il karate non è violenza, pericolosità o aggressività, quando si diviene consapevoli della grande potenzialità a disposizione si diventa tolleranti, permissivi e si cerca sempre un'alternativa intelligente allo scontro fisico.   

IL Karate insegna il rispetto e la disciplina essendo strutturato in modo gerarchico, c’è il capo istruttore(Sensei) ed esistono studenti ai vari livelli. Esistono regole ben precise da rispettare  che non possono in alcun modo essere infrante. Rispetto, autodisciplina, autocontrollo, umiltà, coraggio,  perseveranza, fiducia in se stessi. Imparando questi principi ogni allievo supera i propri limiti e sarà in grado poi di applicarli  ad ogni ambito della propria vita sociale di ogni giorno.

 Il Karate non è discriminatorio. Non fa differenza tra maschio o femmina. La formazione dell'equilibrio tra corpo e spirito non discrimina tra i sessi.

Il Karate non pone limiti di età: bambini, adulti e anziani possono lavorare con una resa pari ai giovani in età evolutiva.

Infine: Il Karate rappresenta una via da percorrere per cercare di arrivare all'essenza, all'eleganza delle cose, alla bellezza della semplicità, è una condizione molto difficile da raggiungere, ma  solo attraverso l'impegno e la pratica costante si può conoscere veramente se stessi. La consapevolezza  dei propri limiti, dei propri bisogni dei propri difetti è l’obiettivo vero.